“Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto: ad essere contento senza motivo;

a essere sempre occupato con qualcosa; a pretendere con ogni sua forza quello che desidera.”

Paulo Choelo

L’infanzia è un periodo di grande sviluppo evolutivo fisico e psicologico. E’ in questo periodo di straordinaria crescita che il bambino può esporsi a svariati rischi ambientali che possono provocargli grande sofferenza.

Si possono sviluppare dei comportamenti alimentari anomali: fasi in cui il bambino mangia solo alcuni cibi, fasi di restrizione o fasi di iperalimentazione. Lo psicologo può essere di aiuto per comprendere se si tratta di una normale fase evolutiva, o se ci sono dei segnali di sofferenza più profonda.

Svolgo valutazioni e percorsi di trattamento in collaborazione con una dietista.

Mi occupo di:

  • disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva (alimentazione restrittiva, alimentazione selettiva, disfagia funzionale, ARFID);
  • obesità;
  • disturbo emozionale da evitamento del cibo.

In età infantile mi occupo anche di:

  • disturbo reattivo dell’attaccamento;
  • training sulla gestione delle emozioni (rabbia, paura, tristezza, gioia);

 

Negli ultimi anni mi sono sempre più avvicinata al mondo della perinatalità occupandomi di: 

  • Consulenza sul sonno del neonato e del bambino.

 

L’adolescenza è una fase ricca di cambiamenti fisici, cognitivi, affettivi, emotivi e comportamentali.

L’inserimento nella scuola, l’integrazione con i coetanei e nei gruppi, l’apprendimento delle regole sociali, sono solo alcune delle situazioni che l’adolescente si trova ad affrontare e in cui possono emergere delle difficoltà.

Queste difficoltà possono diventare tali da compromettere il funzionamento psichico del ragazzo dando luogo a un forte disagio e sofferenza. Fondamentale è individuare questi segni di difficoltà e agire tempestivamente.

L’incontro con uno psicologo può essere utile perché da la possibilità al giovane di esprimersi in uno spazio suo personale, per avere una comprensione della sua esperienza e dare voce alla sua sofferenza.

Mi occupo di:

  • disturbi d’ansia;
  • attacchi di panico;
  • disturbi psicosomatici (ulcere, gastriti, cefalee, dolori cervicali);
  • disturbi depressivi;
  • disturbo ossessivo compulsivo;
  • disturbi della nutrizione e dell’ alimentazione;
  • obesità.